Elda Lettieri: un ponte con la Bulgaria

elda-lettieriElda Lettieri si è laureata alla Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie presso l’Università di Siena con una tesi che rispecchia l’ambito professionale a lei più consono, l’universo della comunicazione. Per oltre venti anni ha sviluppato la professione prima come imprenditrice in una società specializzata in strategie comunicative, poi come libero professionista nell’ambito della formazione professionale — in progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo (FSE) — e della progettazione europea.

Per oltre 25 anni è stata membro della Associazione Nazionale dei Giornalisti avendo maturato una lunga esperienza come direttore responsabile di riviste e news letter istituzionali e aver curato la cronaca locale del suo territorio per un quotidiano.

Negli anni ha sviluppato una vasta esperienza come consulente per diverse organizzazioni nel campo dei progetti per donne e giovani, di alcuni di questi è stata coordinatrice. È stata docente in comunicazione aziendale e si è occupata di valutazione e monitoraggio di progetti altrui. Grazie alle numerose competenze e capacità di comunicazione, insieme ad una vasta esperienza in risorse umane, ha stabilito rapporti con scuole, università ed enti locali al fine di consolidare i rapporti personali e professionali. Per nove anni è stata presidente dell’ AURIGA Associazione culturale della Valdelsa, periodo nel quale ha promosso una serie di iniziative per lo sviluppo del marketing territoriale.

Attualmente Elda opera in Bulgaria come legale rappresentante di Polymetis e Presidente di SELENA Associazione donne imprenditrici in Bulgaria per la quale cura lo sviluppo dell’imprenditorialità femminile. In questo ambito e con tenacia è stata la prima persona ad aprire una finestra di dialogo con le istituzioni, le associazioni e le aziende private bulgare e dell’Est in genere attraverso tre Forum Internazionali che ha ideato e realizzato dal 2008 al 2012 con tema proprio l’imprenditorialità femminile in Bulgaria. Eventi, questi, che le hanno consentito di creare una rete di relazioni europee di grande interesse.

Con Selena ha inoltre organizzato conferenze, workshop e tavole rotonde. Fra questi evidenziamo il workshop “Le politiche di Pari Opportunità 50 anni all’interno del panorama europeo: quali sono le nuove sfide?” e il seminario “Relazioni fra le donne imprenditrici e le donne in politica”.

La sua nuova sfida è Selena Italy con la quale spera di ampliare ulteriormente la rete europea che l’ha vista protagonista negli ultimi anni come partner bulgaro in quattro progetti europei, finalizzati principalmente a supportare il settore dei giovani e delle donne.